,

Fisioterapia

Quando è necessario ricorrere alla fisioterapia?
La fisioterapia è un tipo di terapia medica dedicata alla diagnosi, cura e riabilitazione dei pazienti affetti da patologie congenite o acquisite dell’apparato neuromuscoloscheletrico. La fisioterapia può essere conservativa – tesa cioè al recupero o alla conservazione delle abilità neurologiche e muscolari residue di un soggetto anziano o malato – o riabilitativa, intesa cioè come terapia per il recupero delle funzionalità neuromotorie di un paziente convalescente in seguito a traumi o patologie più o meno invalidanti. E’ necessario quindi ricorrere alla fisioterapia ad esempio a seguito di incidenti e patologie che impattano in maniera negativa le capacità motorie e neurologiche di un individuo. Nel caso specifico degli anziani, inoltre, la fisioterapia è uno strumento molto utile per combattere il declino neurofunzionale che tende a manifestarsi col passare degli anni.

Come si accede ai servizi fisioterapici?
E’ possibile richiedere servizi fisioterapici presso gli uffici preposti della propria ASL territoriale di competenza semplicemente presentando la richiesta del proprio medico curante o l’impegnativa del medico specialista.  A questo punto è il paziente stesso che prenota il servizio di fisioterapia direttamente presso gli ambulatori di riabilitazione presenti sul territorio, a seconda di disponibilità e possibilità di spostamento. In caso di oggettive difficoltà di trasporto dell’assistito o patologie particolarmente invalidanti è possibile richiedere servizi di fisioterapia anche a domicilio.

Questi servizi hanno un costo?
Come tutte le prestazioni mediche specialistiche, anche le cure fisioterapiche sono soggette a ticket sanitario, il cui importo varia a seconda della fascia di reddito ISEE a cui appartiene l’assistito.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *