, ,

Come sopravvivere ad un infarto nei primi 30 minuti

Come sopravvivere ad un infarto nei primi 30 minuti

Questo articolo è molto importante, in quanto potrebbe salvarti la vita. Decine di milioni di persone muoiono ogni anno per causa di malattie cardiovascolari. Secondo alcuni dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’80% degli infarti sono prevenibili.

Bisogna conoscere essenzialmente 3 cose: quali sono i fattori di rischio di un infarto? Quali sono i suoi sintomi? Cosa bisogna fare per sopravvivere ad un infarto?

come sopravvivere ad un infartoConoscere queste informazioni è di vitale importanza, in quanto il rischio di morire a causa di una malattia cardiovascolare si riduce drasticamente.

Quali sono i fattori di rischio di un infarto?

Sesso: Gli uomini hanno più probabilità di soffrire un infarto rispetto alle donne.
Fumo: Chi ha questa cattiva abitudine è più propenso a soffrire di un infarto. Si stima che le probabilità di un infarto del miocardio tra i fumatori fra i 30 e i 40 anni di età sono circa 5 volte maggiori.
Colesterolo: Avere livelli di colesterolo salutari diminuisce in modo drastico il rischio di un infarto.
Ipertensione: La pressione alta è una delle cause più comuni delle malattie cardiache.
Diabete: Il 60% delle morti fra le persone che soffrono di diabete è dovuto a malattie cardiovascolari.
Vita sedentaria: La mancanza di esercizio fisico è un fattore di rischio.

Quali sono i sintomi di un infarto?

Dolore toracico; improvvisa debolezza o stanchezza; dolori muscolari e sintomi simil-influenzali; malessere nel braccio sinistro, mascella, schiena o bocca dello stomaco; vertigini e sudorazione fredda.

Come sopravvivere ad un infarto?

Cerca di contattare immediatamente un’altra persona. Anche se si tratta di sintomi leggeri, non cercare mai di risolvere il problema da solo. Avvisa immediatamente un’altra persona della tua condizione.

Mastica e ingoia un’aspirina il prima possibile. Masticare un’aspirina entro i primi 30 minuti di un infarto può essere di vitale importanza. L’aspirina blocca la produzione di piastrine, rendendo il sangue più fluido ed eliminando i coaguli.

Mantieni la calma. Alterandoci aumentiamo il ritmo cardiaco e quindi la pressione sanguigna.

Non metterti alla guida. E’ molto pericoloso guidare se si sta soffrendo un infarto.

Sdraiati a pancia in su. Mentre attendi i soccorsi, sdraiati a pancia in su, con i piedi su una superficie più alta delle tue spalle. Il tuo diaframma si aprirà permettendoti di respirare meglio ed inviare più ossigeno al sangue.

Non bere o mangiare. Entrambe le azioni potrebbero rendere più difficile il lavoro dei medici per salvarti la vita.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *