, , ,

Perché compaiono le macchie bianche sulle unghie?

Le macchie bianche sulle unghie sono oggetto di molti miti. Sicuramente avrai già sentito alcuni fra essi. Carenza di calcio e abuso di maionese sono solo due delle bufale che circolano.

Queste macchie sono in realtà avvertenze che segnalano anormalità nel nostro sistema nervoso. Posso comparire per segnalare una malattia o una condizione di stress. Se ti compaiono delle macchie bianche sulle unghie, devi cercare di identificare il problema che le scatena.

macchie bianche unghieTuttavia, possono anche comparire come reazione allergica a determinati prodotti che usiamo sulle nostre unghie (acetone, smalto, etc). Possono comparire anche come risultato di una lesione.

Le macchie bianche non sono un sintomo di alcuna carenza, e non sono motivo di allarme. Ciononostante, è bene cercare di capire qual è la loro causa per poter stare meglio, oltre che a farle scomparire.

 

FONTE

, , ,

Menta e rosmarino per potenziare la memoria

Col passare degli anni, una delle prime cose a venire meno è la memoria. In questo articolo ti descriveremo un rimedio naturale, semplice quanto potente, per potenziare le funzioni della memoria.

Il consumo giornaliero di mandorle aiuta a migliorare la memoria e superare i problemi depressivi, grazie al loro alto contenuto di acidi grassi e altre sostanze nutritive, che favoriscono le funzioni cerebrali e il sistema nervoso.

rosmarino mandorleIn una ricerca realizzata dall’Università di Northumbria (Regno Unito), è stato scoperto che l’aroma del rosmarino aumenta la performance della nostra memoria del 75%.

Per preparare questo rimedi hai bisogno di: 2 tazze di mandorle fresche, 1 cucchiaio di olio di cocco, 1 cucchiaio di rosmarino fresco, 3/4 di sale marino, 1 pizzico di peperoncino tritato.

Preriscaldare il forno a 165°C, poi in un vassoio grande ricoperto da carta da forno mettere tutti gli ingredienti, mescolati fra loro. Lascia in forno per circa 20 minuti, poi fai raffreddare e consuma.

Consuma con regolarità per ottenere i benefici desiderati. Questa ricetta ti aiuta anche a controllare l’ansia e diminuire lo stress.

 

FONTE

, ,

Benefici dell’acqua ossigenata nella lotta contro il cancro

Il cancro è una delle poche malattie che, nonostante i grandi passi avanti in medicina, scienza e tecnologia, continua a colpire molte persone, portando spesso alla morte.

In questo articolo descriveremo le proprietà anticancro dell’acqua ossigenata, spiegando come questo prodotto può agire sulle cellule tumorali distruggendole.

Il cancro si sviluppa e si diffonde in un ambiente acido, quando il corpo è pieno di tossine. Metodi come la chemioterapia e la radioterapia delle cellule tumorali hanno, purtroppo, la conseguenza di agire anche sulle cellule sane, privandole di ossigeno e rendendo debole il nostro organismo. Virus e parassiti sono anaerobici, riuscendo a crescere anche in assenza di ossigeno. Al contrario, in un ambiente con molto ossigeno, muoiono. Le cellule tumorali non possono sopravvivere all’ossigeno, in quanto dipendono dalla fermentazione del glucosio per sopravvivere e moltiplicarsi.

acqua ossigenata cancroIn poche parole, per creare un ambiente ostile alle cellule tumorali, bisogna alcalinizzare il corpo, aiutandolo ad espellere tutte le tossine. Come farlo? Di seguito ti spieghiamo come l’acqua ossigenata può aiutarci a tale scopo.

L’acqua ossigenata, o perossido d’idrogeno, contiene un atomo di ossigeno in più rispetto all’acqua. Alcuni studi recenti hanno dimostrato che in molte reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo sarebbe utile l’acqua ossigenata. Distrugge batteri e virus, previene malattie intestinali, infezioni delle vie urinarie e altre condizioni, l’acqua ossigenata crea un ambiente in cui le cellule tumorali non potrebbero sopravvivere.

Nonostante sia molto usato per il trattamento locale delle infezioni, sul suo uso orale esistono molte controversie.

L’acqua ossigenata, una volta entrata nel nostro corpo, aumenta notevolmente l’afflusso di sangue ai tessuti attraverso l’ossigeno. E’ teoria di molti che, se diluito in acqua, il perossido di idrogeno può essere consumato per via orale, in quanto stimola il sistema enzimatico del corpo, accelera il metabolismo causando una espansione delle piccole arterie, aumentando il flusso del sangue e migliorandone la distribuzione e il consumo di ossigeno.

Ad ogni modo, le dosi suggerite da molto sono minuscole, si parla di 2-3 gocce di acqua ossigenata 3% in 4 cucchiai d’acqua.

Noi non consigliamo l’uso orale dell’acqua ossigenata, in quanto non raccomandato dai medici e assolutamente non dimostrata scientificamente.

 

FONTE

, , ,

7 alimenti che provocano cattivo umore

Alcune ricerche recenti hanno rivelato una connessione fra alcuni alimenti e il nostro umore. Questi alimenti possono agire sul nostro stato d’animo, ed è importante conoscerli per tornare ad essere felici.

Già in passato si è parlato di una famosa “dieta della felicità”, ma a differenza di quest’ultima gli alimenti che troverai elencati di seguito provocano l’esatto opposto. L’enorme quantità di grassi saturi presenti in questi alimenti ha un effetto negativo sul cervello e sul cuore. I seguenti alimenti aumentano il cattivo umore:

  • Patatine fritte
  • Cibi impanati
  • Dolci confezionati
  • Hamburguer
  • Prodotti da forno industriali
  • Maionese

In poche parole, si parla di ciò che nel mondo intero è conosciuto come “fast food”.

Questi alimenti abbassano i livelli di serotonina la quale, assieme allo stress e la mancanza di cibi adeguati, colpiscono in modo grave il cervello e le sue emozioni, scaricandole sotto forma di ira.

Per questo bisogna fare attenzione: le diete ricche di zuccheri e farina sono connesse ad un aumento dell’aggressività.

 

FONTE

, ,

Come combattere e controllare l’ansia in modo naturale

L’ansia è una condizione psicologica che colpisce moltissime persone. Secondo alcune ricerche, i paesi più ricchi sono quelli in cui ci si deprime di più e si è più ansiosi.

Tenere sotto controllo l’ansia usando farmaci è davvero complicato: tant’è che non è possibile farlo senza il parere o l’intervento di un medico. Inoltre, i farmaci portano numerosissimi effetti secondari, alcuni davvero invasivi.

In questo articolo ti spieghiamo come combattere e mantenere sotto controllo l’ansia in modo 100% naturale.

  1. Cioccolato: non molte persone sanno che il cioccolato (biologico, puro e con la più alta percentuale di cacao possibile) è in realtà un ottimo rimedio naturale. Mangiando cioccolato si attiva un ormone chiamato serotonina, più conosciuto come “ormone della felicità”.
  2. Lavanda: è una pianta sedativa che controlla nervi ed ansia. Prepara un infuso di lavanda (da addolcire solo con miele) e consuma quando è ancora tiepida prima di andare a dormire.
  3. Valeriana: una radice che funge da sedativo naturale. E’ un ottimo rimedio per tranquillizzare e calmare l’ansia. La quantità di valeriana da consumare dipende dallo stato dell’ansia: chiedi al farmacista o al medico.

 

FONTE

, ,

Cerotti per punti neri fai da te

A nessuno piace avere il naso invaso dai punti neri, e il miglior modo per prevenirli è adottare una routine di pulizia della pelle giornaliera. Se i frustranti punti neri non ti lasciano tregua, i cerotti possono essere il rimedio più rapido ed efficace per rimuoverli.

Con questa maschera fai da te puoi ottenere lo stesso effetto dei cerotti commerciali, risparmiando molti soldi.

cerotti-punti-neri-fai-da-teHai bisogno di: 1 cucchiaio di gelatina (senza sapore) e 1 cucchiaio e mezzo di latte.

  1. Versa la gelatina (senza sapore e incolore!) e il latte in un recipiente, e mescola fino ad ottenere una soluzione omogenea.
  2. Inserisci per qualche secondo nel microonde (massimo 10 secondi), per ottenere una soluzione più cremosa. Mescolala, falla raffreddare un po’ ed applicala sul viso. Questa soluzione si indurisce molto velocemente, quindi cerca di essere veloce.
  3. Applica la soluzione in qualsiasi parte del viso che sia coperto da punti neri, assicurandoti di distribuirla in modo omogeneo ed in uno strato sottile. Evita di metterla vicino agli occhi.
  4. Fai agire per qualche minuto e, una volta indurita, rimuovi molto lentamente.

Sconsigliamo l’uso di questo metodo a chi ha una pelle sensibile e facilmente irritabile. Applica una crema idratante una volta che hai rimosso la maschera e risciacquato.

 

FONTE

, ,

EFT: Metodo di cura e tecniche di liberazione emozionale

Sapevi che toccando alcuni punti di energia del tuo corpo puoi alleviare lo stress emotivo, ridurre il dolore e perdere peso? Questa tecnica si chiama EFT (dall’inglese “Emotional Freedom Techniques”, ovvero Tecniche di Liberazione Emozionale).

Il tapping (dall’inglese toccare, o dare piccoli colpi) è una tecnica semplice che puoi applicare quando hai ansia o dolori di lieve entità. Tuttavia, è necessario imparare due cose. La prima, è applicare la digitopressione su sé stessi, e la seconda è usare la tecnica psicologica dell’auto-aiuto per risolvere i problemi.

liberazione-emozionale-efrAbbiamo già parlato della digitopressione, una tecnica utile che consiste nell’applicare una leggera pressione su determinati punti del corpo per alleviare dolori e calmare l’ansia.

Ciò che bisogna fare è toccare la superficie della pelle, dando piccoli colpetti, per attivare i centri di energia che si trovano sotto di essa. L’energia può bloccarsi a causa di traumi, sia fisici che emozionali. Il tapping attiva il flusso di energia e quindi ristabilisce l’equilibrio del corpo.
Secondo la medicina cinese, il nostro corpo ha 12 meridiani energetici. Effettuando una pressione su questi meridiani si sprigiona l’energia del corpo.

  1. Parla del problema e dai dei colpetti alla mano: Comincia a parlare con te stesso, raccontandoti i problemi per i quali stai passando. Ad esempio, basta ripetersi “Nonostante stia soffrendo per il mal di testa, mi accetto e mi amo”.
  2. Colpetti alle ciglia: Mentre lo fai, ripeti a te stesso come ti senti. Se, ad esempio, sei stressato per un esame, ripeti “sono stressato perché non sono sicuro di passare l’esame”. Fallo per circa 10 secondi.
  3. Colpetti alla parte esterna dell’occhio: in particolare, l’angolo esterno. Anche in questo caso, ripeti a te stesso come ti senti.
  4. Colpetti alla parte inferiore dell’occhio: effettua una leggera pressione, e ripeti a voce alta “Sono stressato”.
  5. Pressione sotto il naso: proprio sopra al labbro superiore, effettua una leggera pressione mentre esprimi le tue emozioni.
  6. Pressione sul mento: deve durare circa 10 secondi. Anche in questo caso, esprimi le tue emozioni.
  7. Pressione sulla clavicola: per circa 10 secondi, ripeti a te stesso cosa ti preoccupa. Ad esempio: “Mi preoccupa l’esito dell’esame”.
  8. Pressione sotto il braccio: a circa 5 centimetri dall’ascella, effettua una leggera pressione per 10 secondi mentre ripeti a te stesso come ti senti.

 

FONTE

, ,

Metodi e tecniche per ridurre lo stress

I ritmi di vita odierni ci costringono ad esporre il nostro corpo a tensioni ed aggressioni: lo stress è diventato quasi inevitabile.

I sintomi dello stress sono davvero tanti: mal di testa e schiena, insonnia, sbalzi d’umore, irascibilità, perdita di capelli, arrossamento della pelle, diarrea, indigestione e cicli mestruali irregolari sono solo alcuni di essi.

esercizi mani stressImparare a controllare lo stress, attraverso tecniche di di relax, yoga e massaggi, è molto importante per ridurre la tensione.

Uno dei modi migliori per rilassarsi è respirare profondamente per 5 minuti, chiudendo gli occhi e contando fino a venti, pronunciando ciascun numero e pensando in scene gradevoli.

Anche realizzare gli esercizi di allungamento della foto 2 volte al giorno (meglio se durante situazioni di stress) possono aiutarci a rilassarci.

Lo yoga è un metodo ideale per rilassarsi: basta mezz’ora al giorno per ottenere risultati fisici e mentali davvero soddisfacenti. Nei momenti di tensione, si tratta di un ottimo metodo per controllare lo stress.

Un altro metodo è massaggiarsi il collo: è qui dove si accumula la tensione. Applica dell’olio vegetale sulle mani e dai dei piccoli golpi sulla zona del collo. Unendo le mani, bisogna effettuare una leggera pressione sulla parte posteriore, spingendo leggermente verso destra e verso sinistra.

Massaggiare i piedi, muovendo in modo circolare ciascun dito, è un ottimo metodo di meditazione e relax.

Dobbiamo imparare a dedicare una parte della giornata al nostro relax, per scaricare lo stress ed aumentare la qualità della vita.

 

FONTE

, ,

Come pulire l’aura dall’energia negativa

Quando siamo depressi, anche l’energia fisica si deprime. Le emozioni negative, come paura ed ansia, bloccano la nostra energia fisica, l’energia emozionale, e l’aura.

Quando puliamo l’aura dall’energia negativa, riusciamo a sbloccare anche il nostro stato d’animo. Di seguito trovi 3 modi per pulire l’aura dall’energia negativa.

  1. Pulire l’aura
    Il tuo campo energetico può sconvolgersi a causa di un carico emozionale.
    Luce solare: esci ed esponiti ad essa (in modo sano), ti aiuterà a rivitalizzare l’energia.
    Nuotare: se hai accesso al mare, o ad una piscina d’acqua salata, un’immersione rapida può aiutarti. Il sale è capace di pulirci fisicamente ed emozionalmente.
    Meditazione: siediti e cerca di riposare le energie dalle emozioni negative.
  2. Curare l’aura
    Così come per la salute della mente, l’energia vitale dell’aura può danneggiarsi a causa di traumi. Per curare l’aura è possibile lavorare con un professionista, cercando di scoprire quali sono sentimenti negativi che bloccano l’energia nell’aura.
    Perdono: lascia andare il dolore del passato, perdonando la persona che lo ha causato.
    Visualizzazione: immagina una luce bianca che riempie il corpo attraverso la pelle. Questa luce ci aiuta ad espellere qualsiasi parte scura nella nostra aura.
  3. Proteggere l’aura
    Una volta pulita, l’aura deve essere protetta. Essendo un dolore “psicologico”, è necessario proteggersi dall’essere colpiti da energie negative di altre persone.
    Essere empatici verso il prossimo vuol dire capire le loro sensazioni, anche sentendo il dolore altrui. Si tratta di un sentimento nobile, ma che non deve alterare la nostra salute mentale.
    Stai attento: cerca di riconoscere quando le emozioni che stai sentendo sono di altre persone. Se il tuo partner è arrabbiato, identifica questa emozione, e convinciti che non è tua.
    Amare se stessi: proteggiti da attacchi psicologici amandoti e rispettandoti. Cerca di avere pazienza con te stesso, e di non reagire con violenza in casi estremi. La non-reazione implica un atto d’amore verso se stessi e gli altri
    Visualizzare uno scudo: cerca di immaginare la tua aura bianca e splendente, che si espande, coprendo il nostro corpo a mo di scudo contro le emozioni e la negatività altrui.

 

FONTE

, ,

Serotonina: cos’è e a cosa serve

Le cause dei problemi di insonnia e depressione potrebbero essere associate ad una scarsa produzione di serotonina da parte del cervello.

La serotonina è un neurotrasmettitore che si trova in varie aree del sistema nervoso centrale, ed ha molto a che vedere con il nostro stato d’animo.

serotonina a cosa serveLa serotonina regola l’appetito, equilibra il desiderio sessuale, è responsabile dell’attività delle funzioni percettive e cognitive, interviene su altri neurotrasmettitori connessi a paura ed ansia, e funge da “orologio” interno al nostro organismo, che determina i cicli del sonno.

Bassi livelli di serotonina sono stati associati a disturbi come depressione, aggressività, mal di testa, dolore alle gambe, stress ed insonnia. Un eccesso di serotonina produce una sensazione di benessere e relax.

Molte persone trattano gli stati di depressione con farmaci, facendosi carico di tutti gli effetti secondari che essi portano. Tuttavia, esistono modi naturali per aumentare serotonina e migliorare lo stato d’animo, e l’insonnia.

Il triptofano è un precursore della serotonina. Questo aminoacido essenziale non viene prodotto dal nostro organismo, ed è per questo che va assunto attraverso alimenti come pasta, riso, cereali, latte, uova, soia, formaggi e banane.

Tuttavia, alcune persone non possono assorbire sufficiente triptofano dagli alimenti. Per loro esiste una sostanza naturale, chiamata 5-HTP (5-idrossitriptofano), anch’esso un precursore della serotonina senza effetti secondari per la maggior parte di persone.

Questa sostanza viene commercializzata sotto forma di capsule, estratta dai semi di una pianta africana chiamata “Graffonia simplicifolia” ricca di 5-HTP.

Molte persone prendono queste capsule per migliorare la qualità della vita, sentirsi meglio ed evitare l’insonnia. Consulta il tuo medico per valutare il consumo di queste capsule.

 

FONTE