,

Barriere Architettoniche

Vengono concessi contributi per finanziare progetti volti al superamento o all’abbattimento di barriere architettoniche negli edifici privati.

 

Chi può fare la domanda

La richiesta può essere presentata da persone portatrici di handicap gravi (cioè le menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, compresa la cecità, e quelle relative alla deambulazione e alla mobilità), per l’abbattimento delle barriere architettoniche delle abitazioni in cui risiedono stabilmente.

 

Quando fare la richiesta

La presentazione delle domande ha scadenza annuale ed è fissata per legge al 1° marzo di ogni anno.

 

Dove andare

Le domande vanno presentate al Dipartimento IX – Ufficio Concessioni Edilizie

– Viale della Civiltà del Lavoro 10, nei giorni di lunedì e giovedì ore 8.30/12.30.

Per informazioni Tel. 06.67105788 – 06.67105741.

 

Cosa fare

Occorre presentare una domanda, in bollo, indirizzata al Sindaco del Comune di Roma, dove devono essere indicate l’opera da realizzare e la previsione di spesa.

Alla domanda devono essere allegati:

  • certificato del medico in carta libera attestante l’handicap;
  • la dichiarazione sostitutiva di atto notorio, nella quale risultino l’ubicazione dell’abitazione e le difficoltà di accesso;
  • certificato rilasciato dalla ASL di zona (o fotocopia autenticata), attestante l’invalidità totale, con difficoltà alla deambulazione.

Le opere che possono essere realizzate riguardano la rimozione di barriere che creano difficoltà di accesso allo stabile o all’appartamento, oppure difficoltà di utilizzo dell’alloggio.

Le domande vengono inserite in graduatorie diversificate per patologia, per grado di invalidità (totale o parziale), secondo l’ordine cronologico di presentazione.

 

Come usufruire del contributo

È importante non iniziare i lavori prima di avere l’autorizzazione al rimborso.

In caso contrario si perde il diritto al contributo.

Inoltre i soldi saranno consegnati all’interessato solo alla fine dei lavori e dietro presentazione della fattura. Quindi è necessario disporre del denaro da anticipare.

 

Entità del contributo

Il contributo concesso è pari alla spesa effettivamente sostenuta fino a € 2.582,28.

Per costi che vanno da € 2.582,28 a € 12.911,42 il contributo è aumentato del 25% della spesa effettivamente sostenuta e di un ulteriore 5% per i costi superiori a € 12.911,42.

 

Call Center Comune di Roma per la casa

Il Comune di Roma ha aperto un Call Center del Dipartimento delle Politiche Abitative per informazioni, attivo lunedì mercoledì e venerdì ore 9.30/12.30 Tel. 06.67106278.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *