,

4 abitudini pericolosissime che commettiamo molto spesso

È davvero una cattiva idea rimuovere la spellatura dopo essersi scottati al sole o tagliare peli del naso? Un noto dottore americano, Mehmet Oz, rivela le conseguenze di quattro abitudini comuni, che di cui scrive nella sua rivista “Dr. Oz The Good Life”.

Ecco cosa ci succede quando:

Andiamo a dormire senza lavare i denti

Durante la notte, la bocca diventa asciutta, ed è proprio in questa condizione che i batteri proliferano. I batteri amano gli ambienti scuri ed umidi, e crescono.

Rimuoviamo la spellatura dopo una scottatura solare

Dopo essersi scottati al sole, la pelle comincia a spellare. La spellatura in realtà ha una sua funzione ben precisa: protegge la pelle che si trova al di sotto. Quando la rimuovi, corri il rischio di “sfregiare” la pelle nuova. Non dimenticare mai di usare la protezione solare per evitare scottature, ma se dovesse accadere, non rimuovere la spellatura.

Tagliamo i peli del naso

Si tratta di un’abitudine diffusa sopratutto fra gli uomini. Si sente spesso parlare del “triangolo della morte”, fra il naso e la bocca. Se rimuovi un pelo in quest’area, potresti perdere del sangue. Il sangue permette ai batteri di proliferare. Le vene del viso non hanno valvole di protezione, quindi i batteri potrebbero teoricamente entrare nel flusso sanguigno e portare le infezioni in tutto il corpo.

Usa forbici con la punta arrotondata per rimuovere i peli, non eradicarli mai.

Beviamo un bicchiere di vino dopo aver preso antibiotici

Se bevi alcol mentre sei sotto cura di antibiotici, le pillole faranno comunque il loro dovere contro i batteri che ci stanno facendo ammalare. Ma mischiare medicinali con alcol può causare effetti collaterali come nausea e vertigini.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *