,

10 deodoranti naturali più efficaci di quelli commerciali

Se ti capita di sudare molto, e spesso, sicuramente farai un grande uso di deodoranti commerciali.

L’igiene delle ascelle è importante, non solo per evitare funghi, ma anche per prevenire il cattivo odore del sudore. Tuttavia, anche una igiene potrebbe non bastare.

10 deodoranti naturaliL’uso prolungato di deodoranti commerciali potrebbe danneggiare la pelle e causare disturbi anche gravi. Impara a sostituirli in modo naturale.

  1. Aceto di mele: prepara una soluzione a base di 90% aceto di mele e 10% acqua, applicala ogni mattina sotto le ascelle.
  2. Limone: la vitamina C è ottima per la pelle, e ci aiuta ad eliminare tossine e batteri. Poggia una fetta di limone sotto le braccia per 15 minuti: avrai una protezione per tutta la giornata.
  3. Acqua ossigenata: mescolala con acqua di rose ed applica sotto le ascelle con un batuffolo di cotone. Otterrai un deodorante naturale molto efficace.
  4. Bicarbonato: mescola bicarbonato e farina di mais in parti uguali ed applica sotto le ascelle.
  5. Non tagliare i peli delle ascelle: in molti lo fanno perché pensano che possa eliminare il cattivo odore. In realtà questa operazione causa l’effetto opposto: i peli servono ad assorbire l’umidità causata dal cattivo odore.
  6. Olio di albero del tè: questo olio essenziale è molto efficace. Versa due gocce di questo olio in una bottiglietta di acqua di rose, ed usa uno spray per applicarlo sotto le ascelle.
  7. Sapone naturale: in particolare, quello fatto a base di latte di pecora è particolarmente utile.
  8. Alcool: si dice che i primi ad usare l’alcool con i deodoranti fossero i militari impiegati nel deserto del Sahara. Versa qualche goccia di oli essenziali nell’alcool, poi applica direttamente sotto le ascelle.
  9. Borotalco: ottimo ad assorbire il cattivo odore, dà anche una grande protezione contro i batteri.
  10. Pietra di allume: un ottimo deodorante naturale. La puoi trovare nelle erboristerie col nome di deodorante minerale di allume.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *